Around, un esempio di economia circolare

Una nuova app per ridurre l’utilizzo di imballaggi e lo spreco alimentare nei servizi di ristorazione


Around, il primo aggregatore di servizi zero waste del settore food, è stato realizzato da Giulia Zanatta, Daniele Cagnazzo e Alberto Garuccio, durante il lockdown, quando i servizi di consegna e asporto hanno raggiunto altissimi livelli. Around punta sull’economia circolare per ridurre l’utilizzo di plastica e lo spreco alimentare, grazie all’introduzione di packaging riutilizzabile nei servizi di asporto e attraverso la vendita del cibo rimasto invenduto a fine giornata a prezzo scontato.

I contenitori Around possono essere usati più volte e sono dotati di Qr code che rimanda all’app Aroundrs. A beneficiare di questo progetto sono sia i ristoranti, che possono sottoscrivere un abbonamento con vantaggi e servizi differenti in base alle proprie esigenze e diminuire la propria impronta ambientale, sia i clienti, che, attraverso l’app possono visualizzare i ristoranti che hanno aderito al progetto da cui noleggiare gratuitamente il packaging della startup per il loro asporto e restituirlo entro sette giorni. Del lavaggio si occuperà il ristorante stesso.

Inoltre, il sistema pensato da Around consente ai ristoranti di pubblicare sull’app il cibo invenduto a un prezzo scontato, ottimizzando le risorse giornaliere e ampliando il bacino clienti. Dall’altra parte, i consumatori possono acquistare il cibo direttamente dall’app e ritirarlo direttamente al ristorante nell’orario precelto. Around è sistema all’avanguardia e giovanile per migliorare il proprio impegno verso la sostenibilità, per contribuire alla lotta agli sprechi e per essere parte attiva del cambiamento. Around è già disponibile su Milano ma l’obiettivo entro l’anno è quello di raggiungere altre principali città italiane.

Foto di Sarah Chai da Pexels

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *