Ecoturismo, le vacanze che salvaguardano l’ambiente

La green economy è un fenomeno che sta contagiando ogni tipo di business ed attività, contribuendo a diffondere pratiche sostenibili in ogni settore dell’economia: il turismo in particolare sta lanciando alcune idee ed iniziative molto interessanti. La catena alberghiera Best Western ha lanciato la nuova strategia “Stay For the Planet per diffondere pratiche sostenibili tra i turisti in collaborazione con LifeGate. Tra i cavalli di battaglia di questa strategia, in primo piano è da segnalare l’utilizzo delle energie rinnovabili e il costante monitoraggio dei consumi da parte degli alberghi, azioni che hanno permesso di tagliare il 65% della CO2 emessa rispetto al 2008; inoltre, la catena ha promosso un programma di raccolta differenziata, la formazione dello staff con corsi eco-friendly e la sensibilizzazione degli ospiti su tematiche di rispetto ambientale.

Anche Touring Club Italiano ha messo in pratica un sistema per aiutare turisti e viaggiatori a trovare le destinazioni più ecosostenibili: per questo ha inventato la bandiera arancione, il marchio di qualità turistico ambientale che viene attribuito alle località e attività che attuano buone pratiche ambientali. Tra i posti premiati dal Club ci sono il comune di Civita, certificato per il recupero di un borgo storico; il paese di Campo Tures in provincia di Bolzano per la riduzione di emissioni di CO2; Peccioli, in provincia di Siena per la gestione dei rifiuti.

Questi esempi insegnano come in ogni momento della quotidianità, anche nel rilassamento delle vacanze, le nostre scelte ed abitudini possono contribuire positivamente al rispetto dell’ambiente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.