Giornata Mondiale degli Oceani

8 giugno 2021, per ricordare a tutti il ruolo fondamentale che mari e oceani hanno nella vita degli esseri umani


Per celebrare l’importanza della salute degli Oceani, le Nazioni Unite hanno istituito un evento dedicato: la Giornata mondiale degli Oceani o World Oceans Day. Ventiquattro ore per ricordarne a tutti il valore, mostrare i danni determinati dalle attività dell’uomo e creare un movimento globale per la gestione sostenibile delle acque marine. 

“The Ocean: Life and Livelihoods” (L’Oceano: vita e mezzi di sussistenza) è il tema della Giornata mondiale degli oceani 2021 che inaugura un decennio di sfide per raggiungere l’obiettivo di conservare e utilizzare in modo sostenibile gli oceani, i mari e le risorse marine entro il 2030. “Celebriamo la Giornata mondiale degli oceani per ricordare a tutti il ruolo principale che essi hanno nella vita di tutti i giorni”, scrivono le Nazioni Unite. “Sono i polmoni del nostro pianeta […] una fonte importante di cibo e medicine, e una parte fondamentale della biosfera. Lo scopo della Giornata è informare il pubblico sull’impatto delle azioni umane, mobilitare e unire la popolazione in un progetto globale per la gestione sostenibile”.

In questa occasione è necessario ricordare le buone pratiche che possono essere replicate e diffuse, spronando le persone ad agire quotidianamente. La corretta azione deriva dalla conoscenza, per questo le Nazioni Unite hanno organizzato un grande evento digitale per raccontare, assieme a ricercatori, attivisti e organizzazioni, il mondo marino, dalle ultime scoperte oceaniche al rapporto complesso con l’umanità. Anche dal punto di vista alimentare è importante optare per scelte a minor impatto ambientale, evitando il consumo di specie ittiche sovrasfruttate, grazie alla guida del WWF, un documento che mostra l’impatto della pesca industriale sulle singole specie di pesce e sull’ambiente, aiutando il consumatore ad orientarsi. Infine, è necessario che ognuno contribuisca a mantenere pulite spiagge e mari, anche attraverso scelte di acquisto più consapevoli che premino materiali biodegradabili, naturali o ottenuti da riciclo dei rifiuti marini. 

E tu cosa farai? Scrivilo nei commenti a beneficio di tutti!

Foto di Dimitrisvetsikas1969 da Pixabay

Comments 2

  1. Ho eliminato da tempo le bottiglie di plastica e scelgo cibi senza imballaggi in plastica. Mangio pesce azzurro e mai quello di acquacultura

    1. Post
      Author

      Grazie per aver condiviso queste buone abitudini, ognuno di noi può fare la differenza!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *