Il materiale bio più resistente dell’acciaio

Dai laboratori di Stoccolma il nuovo materiale più resistente dell’acciaio.

Una ricerca che si dimostra attenta alle esigenze dell’uomo senza dimenticarsi dell’ambiente, è quella di un team di ricercatori svedesi che è riuscito a creare un materiale di origine interamente bio molto coriaceo e resistente, utilizzando nanofibre di cellulosa.

Questo materiale è otto volte più duro delle leghe metalliche, delle fibre di vetro e persino della seta dei ragni. Le fibre rimangono coese e allineate tra loro, in modo compatto, grazie a forze supramolecolari. Ciò le rende molto resistenti e in grado di resistere a forti trazioni, senza subire alcun danno.

La sua caratteristica unita alla leggerezza, lo rende una valida alternativa ecologica alla plastica e gli usi che se ne potranno fare sono innumerevoli e in diversi campi: dalle automobili e gli aerei all’arredamento. Potranno inoltre ricoprire un ruolo importante, persino nella biomedicina, se teniamo presente che la cellulosa non comporta rigetti nell’organismo umano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.