La tua cooperativa energetica sostenibile
Area Soci | Aderisci a WeForGreen
Blog #WeForGreen #Share News

Canone RAI in bolletta: cosa ci aspetta?

Con la nuova Legge di Stabilità il provvedimento di far pagare il canone RAI nella bolletta elettrica è…

31/03/2016

31/03/2016Con la nuova Legge di Stabilità il provvedimento di far pagare il canone RAI nella bolletta elettrica è diventato legge. Secondo il Governo, questa misura è stata presa per fare in modo che paghino tutti, così il singolo pagherà meno.

Quanto costerà? Si è calcolato che il risparmio per il 2016 sarà decisamente ridotto a 13 euro all’anno (ovvero si pagherà 100 invece che 113 euro) , ma nel 2017 il costo potrà diminuire. La voce in bolletta per il canone sarà ben distinta, e si pagheranno 10 rate mensili a partire da luglio 2016. Le rate per il 2016 sono retroattive, il che significa che a luglio saranno addebitate in bolletta i primi 6 mesi di quest’anno (60 euro).

Chi deve pagare? Gli interessati della nuova legge sono tutti i possessori di un televisore o di tutti quei dispositivi dotati di ricevitore Radio/TV . Tutti gli apparecchi che comportano il pagamento del canone sono segnalati sul sito della RAI.

Chi è esonerato? Tutti coloro che non posseggono un televisore o un dispositivo sintonizzato, gli over 75 con reddito (sommato a quello del coniuge) inferiore a 8.000 euro lordi all’anno, gli invalidi degenti in case di riposo. Attenzionenon paga il canone RAI chi guarda la televisione esclusivamente via streaming online (ovvero chi utilizza computer, tablet e smartphone senza ricevitore per guardare la TV è esonerato).

Per quanto riguarda coloro che possiedono seconde o più case, con due o più televisori, il canone dovrà essere pagato una sola volta, nella bolletta in cui si c’è la residenza. Se una persona che è proprietaria di una casa affittata, il canone per quella casa verrà pagato dall’affittuario, se lo stesso è residente nella casa affittata.

Per ottenere l’esenzione del canone, è necessario inviare l’apposito modulo presso l’Agenzia delle Entrate entro il 30 aprile 2016, online entro il 10 maggio, e tale dichiarazione avrà validità 12 mesi (dovrà essere ripresentata a dicembre 2016).

Una replica a “Canone RAI in bolletta: cosa ci aspetta?”

  1. E’ giusto pagare il canone. Ma il Governo deve spiegare bene ai cittadini cosa finanzia questa tassa? La Rai? Le radiofrequenze? Altro? Non lo ha mai fatto.
    Secondo: dove costare all’anno meno, così la pagherebbero davvero tutti senza protestare. Massimo 50 euro.
    50 euro è più che sufficiente. Oppure aboliamo il bollo auto per esempio, assolutamente iniquo e scorretto, l’auto, una volta pagata non deve continuare a essere pagata!!!! E l’assicurazione deve essere meno cara, possibile che da 16 anni io debba pagare 350 euro di assicurazione di media, senza mai avere fatto un incidente e usando pochissimo l’auto? E ho scelto la meno cara perchè c’è ancora che con un auto utilitaria come la mia continua a pagare fino a 500 euro e non protesta. Solo in Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Blog #WeForGreen #Share Comunità energetiche

Il futuro delle cooperative energetiche sempre più in mano alle donne

26/02/2015 La cooperativa sta diventando da più parti del mondo, lo strumento per l’affermazione del ruolo femminile nello sviluppo e nella gestione di nuovi progetti a forte caratterizzazione di sostenibilità ambientale. Questo ad esempio è il caso della Cooperativa eolica delle donne (Qvinnovindar in svedese) creata in Svezia da Wanja Wallemyr, che insieme ad altre 9 donne del suo paese ha acquistato un parco eolico per diffondere l’uso delle rinnovabili e per incentivare le donne della zona a investire nel settore.

Continua