Dalla Cina il tram a batteria che non ha bisogno di rotaie

Il nuovo prototipo di tram a batteria a guida automatica correrà su rotaie virtuali grazie ai sensori.

Dal 2018 la città di Zhuzhou metterà su strada “ART” (Autonomous Rail Rapid Transit), il tram a batteria lungo 30 metri e ideato dalla società ferroviaria cinese CRRC, che grazie ai suoi sensori sarà in grado di “leggere” le dimensioni delle strade e pianificare il proprio itinerario che percorrerà su ruote gommate.

In grado di viaggiare ad una velocità di punta di 70 km/h, ART è composto da tre carrozze che ospitano 100 passeggeri l’una. Nella sua versione implementata potrà arrivare a caricarne fino a 500 con l’aggiunta di due vagoni, viaggiando grazie all’energia elettrica con un’autonomia di circa 40 km.

La fase sperimentale è durata quattro anni, e quando l’Amministrazione di Zhuzhou avrà completato il tracciato di 6,5 km sull’asfalto, ART sarà pronto per il suo debutto!

Commenti 1

  1. …in questo Paese qualcuno sta piantando piloni e stendendo cavi elettrici come agli inizi del ‘900
    Pazzesco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.