La nuova strategia energetica nazionale secondo Legambiente

La “nuova SEN” chiesta da Legambiente al Senato si è dimostrata orientata verso la decarbonizzazione dell’economia, mettendo al centro le rinnovabili e i prosumer, quei consumatori che sono anche produttori di energia pulita.

Secondo l’associazione, occorre fissare le regole chiare e semplici per aiutare tutti coloro che vogliono autoprodursi l’energia elettrica e termica di cui hanno bisogno. Queste regole devono servire anche a scambiare l’energia e/o distribuirla localmente, spingendo i progetti che permettono a famiglie, condomini e imprese di ridurre gli approvvigionamenti dalla rete.

Legambiente pensa a uno scenario nel quale “impianti da fonti rinnovabili, reti intelligenti, impianti di accumulo, auto elettriche non siano più pezzi separati, ma tasselli di un mosaico che, tra l’altro, renderà possibile lo spostamento dei consumi verso il vettore elettrico”.
Le altre richieste hanno riguardato la gestione ed il recupero di materia e energia dai rifiuti, l’edilizia sostenibile, l’agricoltura, la mobilità e la biochimica.

In generale – secondo Legambiente e anche secondo noi di WeForGreen – bisogna dare certezze agli investimenti nelle tecnologie efficienti, attraverso una chiara politica di incentivi con verifiche periodiche dei risultati, perché diventino il perno di una strategia industriale, economica e ambientale duratura nel tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.