Al via la quarta edizione del concorso fotografico “Scatta il bosco Pefc”

Verranno accettate sia foto di foreste che foto di “alberi fuori foresta” ovvero tutti quegli alberi che si trovano nei parchi, nelle città e nelle piantagioni.


“Abbiamo scelto di promuovere anche quest’anno il concorso fotografico, nonostante il grave momento di difficoltà, per lanciare un messaggio di speranza e di augurio da parte di tutta Pefc Italia: quello di tornare presto ad avventurarsi nei boschi e a goderne la pace e la tranquillità di cui tutti oggi abbiamo bisogno e che gli ambienti naturali sono in grado di donarci”, afferma Eleonora Mariano, responsabile dell’Ufficio progetti del Pefc Italia.

La decisione di far partecipare al concorso tutti gli alberi, non solo quelli delle foreste, è stata presa sia a fronte dell’emergenza sanitaria sia per annunciare una novità: gli standard di sostenibilità Pfec si allargheranno alla tutela degli alberi “fuori foresta”.

Per partecipare è sufficiente pubblicare un massimo di 3 foto sul proprio account Instagram con l’hashtag #scattailboscoPEFC20. Il termine del concorso è il prossimo 5 giugno in occasione della giornata mondiale dell’ambiente. I vincitori verranno comunicati entro luglio.

Il primo classificato vincerà un weekend nella tree house “Pigna” dell’agriturismo Malga Priu a Ugovizza (Udine), sospeso ad otto metri di altezza. Il secondo si aggiudicherà una fioriera per esterni prodotta con legno di abete schiantato dalla tempesta Vaia e marchiato Pefc. Il terzo invece riceverà una cornice di legno di abete certificato Pefc prodotta dalla ditta trentina Leonardi Wood.


I primi tre classificati avranno l’opportunità di partecipare alla fase internazionale del concorso, competendo così con fotografi proventi da 12 paesi di tutto il mondo. In palio ci sarà un viaggio a Dublino per l’assemblea mondiale Pefc o 2000 franchi svizzeri.

Buona fortuna!

Foto di My pictures are CC0. When doing composings: da Pixabay 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *