Il Bosco verticale sbarca anche in Olanda

Stefano Boeri dedica al social housing il suo progetto per portare la natura in città.

Dopo gli edifici green di Milano, Nanjing, Utrecht, Tirana, Losanna e Parigi, il prossimo Bosco verticale disegnato dal team di Stefano Boeri, troverà posto anche ad Eindhoven e si chiamerà Trudo Vertical Forest.

Il progetto avrà però un ingrediente nuovo rispetto al passato: sarà il primo Bosco Verticale destinato al social housing e dunque rivolto a un’utenza popolare, confermando, secondo Stefano Boeri, la possibilità di unire le grandi sfide del cambiamento climatico con quelle del disagio abitativo.

L’edificio misura da progetto 75 metri di altezza, e sulle facciate ospiterà 125 alberi e 5.200 tra arbusti e piante. Si tratta di un ecosistema con oltre 70 specie vegetali differenti in grado di contrastare l’inquinamento atmosferico, grazie alla capacità degli alberi di assorbire oltre 50 tonnellate di anidride carbonica ogni anno.

Ogni appartamento avrà una metratura di meno di 50 mq e disporrà di un albero, 20 cespugli e più di 4 mq di terrazzo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.