La tua cooperativa energetica sostenibile
Area Soci | Aderisci a WeForGreen
Blog #WeForGreen #Share Eventi Tutela delle risorse naturali

Giornata della Terra 2024

Conosciuta nel mondo come “Earth Day”, il 22 aprile è la Giornata della Terra, la manifestazione internazionale dedicata…

18/04/2024

Conosciuta nel mondo come “Earth Day”, il 22 aprile è la Giornata della Terra, la manifestazione internazionale dedicata alla sostenibilità ambientale e alla salvaguardia del pianeta.

18/04/2024Il 22 aprile in tutto il mondo si celebra la Giornata della Terra. Questa ricorrenza invita a riflettere su temi importanti come la protezione dell’ambiente e la salvaguardia del pianeta Terra e di tutte le sue risorse.

Nata inizialmente come movimento universitario, la Giornata della Terra divenne ben presto un evento volto alla divulgazione e alla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulle tematiche ambientali. In seguito, l’Earth Day è stata sancita ufficialmente anche dalle Nazioni Unite.

Oggi sono 193 paesi a essere coinvolti nella celebrazione della Giornata della Terra, per un totale di oltre un miliardo di persone. Nel 2018 il MIUR ha siglato con Earth Day Italia un Protocollo d’Intesa, per la realizzazione di iniziative volte a promuovere le celebrazioni italiane dell’Earth Day.

Origini storiche

L’idea di dedicare una giornata alla Terra nacque negli Stati Uniti negli anni ‘60, in un periodo di grandi fermenti, cambiamenti culturali e movimenti accademici. Fu proprio osservando le manifestazioni di migliaia di studenti contro la guerra in Vietnam, che il senatore democratico ambientalista Gaylord Nelson ebbe l’idea di organizzare una grande manifestazione ambientalista che rivoluzionasse il rapporto tra uomo e Terra. 

Il senatore Nelson capì, infatti, che era giunto il momento di portare il tema ambientale all’attenzione del mondo politico. “Tutte le persone, a prescindere dall’etnia, dal sesso, dal proprio reddito o provenienza geografica, hanno il diritto a un ambiente sano, equilibrato e sostenibile”. Questo fu il motto di un suo discorso che diventò celebre ed anche tema del manifesto dell’Earth Day. 

Sulla spinta dei movimenti ecologisti, nel 1969 l’ONU istituì la prima Giornata Mondiale della Terra. Ad oggi conta un numero di partecipanti superiore al miliardo di persone in tutto il mondo, che svolgono attività e iniziative di varia natura per comprendere e difendere la biodiversità, piante, animali e l’ambiente nel suo complesso. 

L’obiettivo è non solo ridurre l’impatto ambientale attraverso l’utilizzo di processi green e l’impiego di tecnologie innovative, ma anche cercare di rimediare ai danni causati fino ad ora alla Terra dalle nostre scelte quotidiane poco sostenibili.

Nel corso degli anni, la partecipazione internazionale alla Giornata della Terra è cresciuta costantemente: è l’affermazione della Green Generation”. Una nuova generazione, che guarda a un futuro libero dai combustibili fossili in favore delle fonti rinnovabili e che punta alla responsabilizzazione individuale verso un consumo sostenibile, alla green economy e a un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali.

In Italia, la Giornata della Terra viene festeggiata a partire dal 2007. In questo anno nasce infatti l’Earth Day Italia che, ogni anno, coordina le moltissime manifestazioni in programma, nelle diverse aree del Paese. 

L’edizione 2024

Anche quest’anno sono previste diverse iniziative ed eventi in tutta Italia per celebrare la Giornata della Terra. 

Dal 18 al 21 aprile, a Roma tornerà il Villaggio per la Terra, manifestazione ambientale organizzata da Earth Day Italia e dal Movimento dei focolari: sono previsti più di 600 eventi, tutti gratuiti. Il programma previsto vede talk, spettacoli, incontri e anche uno spazio dedicato ai più piccoli, con laboratori che uniranno l’educazione al gioco.

Novità del 2024 è Impatta Disrupt, festival sull’innovability per la crescita sostenibile, previsto dal 18 al 20 aprile presso la Casa del Cinema, sempre a Roma.

A Torino, sabato 20 aprile, è prevista la manifestazione dedicata alla sostenibilità sociale e ambientale organizzata da AWorld e Club Silencio, ai Musei Reali. In Piazzetta Reale, invece, si svolgerà il Concerto per la Terra, alle 18.

Anche in altre città d’Italia sono previsti eventi per celebrare questa importante giornata: non ti resta che scoprire quelle previste nella tua città.

Buona Giornata della Terra!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Blog #WeForGreen #Share Innovazione sostenibile Mobilità sostenibile

«Bike sharing, energy sharing… Perché no!»

08/05/2014 Il modello dello sharing, ovvero della condivisione, rappresenta oggi una soluzione sostenibile per lo sviluppo di una nuova economia, la green economy. «Lo sharing può essere considerato un baratto del ventunesimo secolo» racconta Gabriele Nicolis, consigliere della Cooperativa WeForGreen. «Il baratto dell'era "social" è sicuramente un modo per utilizzare al meglio le risorse e preservare il pianeta. Spesso quando sento parlare di sharing si pensa a qualcosa che abbia un fine meno di sviluppo e più di conservazione. Io credo invece che lo sharing, la condivisione, sia un sistema utile per valutare bene le proprie azioni».

Continua