Energy Observer, approda a Venezia

Dalla sua partenza nel giugno del 2017, Energy Observer ha percorso più di 7mila miglia senza emettere gas a effetto serra né polveri sottili.

Un lungo tour attorno al mondo quello dell’Energy Observer, di cui vi abbiamo raccontato qualche mese fa. Il suo obiettivo? Incontrare gli innovatori del settore ecologico e intanto testare in condizioni estreme un insieme di tecnologie energetiche che si basano su un sistema di produzione, gestione e stoccaggio intelligente dell’energia.

Adesso la prima imbarcazione elettrica alimentata a energie rinnovabili e idrogeno è arrivata a Venezia, e ci rimarrà fino al 16 luglio. Il pubblico potrà visitarla in occasione della sua 23^ tappa dell’itinerario, presso il villaggio espositivo appositamente allestito, aperto gratuitamente dal 7 al 15 luglio, con orario 10 – 18.

Perché Venezia?
La laguna vive diverse sfide ambientali: la crescita del livello delle acque, la scomparsa della biodiversità marina, un traffico marittimo intenso e la pressione del turismo. Temi determinanti nella scelta di questa città come scalo di primo piano per l’imbarcazione. Per dieci giorni l’equipaggio, guidato da Victorien Erussard e Jérôme Delafosse, avrà modo di incontrare gli innovatori che lavorano per la salvaguardia del pianeta e studiare soluzioni per uno sviluppo durevole.

Tali soluzioni saranno poi oggetto della serie di documentari intitolati “L’Odyssée pour le futur”, in onda sull’emittente francese Canal+ a partire da settembre 2018, che saranno accompagnati dalla produzione di una web serie sulle soluzioni concrete e applicabili, a testimonianza della realizzazione dei 17 obiettivi di sviluppo durevole adottati nel 2015 dall’ONU.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.