Irena, serve una nuova agenda urbana a base di rinnovabili

Il 18 ottobre si è tenuto a Quito, in Ecuador, l’incontro promosso dal governo tedesco, ecuadoregno, dagli Emirati Arabi e da Irena (International Renewable Energy Agency) dal titolo ‘RE-energising Cities: Renewable Energy in Urban Settings’. Il tema dell’incontro verteva sull’importanza di adottare un’agenda urbana mondiale che metta al centro dell’attenzione il problema della sostenibilità ambientale. Tre sono le aree di priorità da affrontare secondo l’Agenzia internazionale: la diffusione delle rinnovabili in tutti gli edifici, lo sviluppo di una mobilità sostenibile, la creazione di sistemi urbani energetici efficienti.

Il tema relativo allo sviluppo urbano è di fondamentale importanza per la sostenibilità dell’ambiente, dal momento che circa due terzi della popolazione mondiale vive in città, e siccome il trend andrà sempre di più in questa direzione, è bene costruire e ammodernare le città affinché permettano la migliore convivenza tra i suoi abitanti e il pianeta.

Un numero sempre crescente di città ha già preso la decisione di adottare obiettivi ambiziosi per le rinnovabili, alcune di esse aspirano al diventare 100% rinnovabili con zero emissioni. In ogni caso, questa non è una strada facile” dichiara Adnan Z. Amin, direttore generale di IRENA, nella prefazione del report che riassume la posizione dell’agenzia sul tema. ” Passare alle energie rinnovabili significa ripensare l’intero panorama energetico urbano, dagli edifici, ai trasporti all’industria (…) è giunto il momento di mettere le rinnovabili al centro della nuova agenda urbana”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.