Seasteading, la prima isola indipendente ed ecosostenibile

La prima isola al mondo indipendente ed ecosostenibile diventerà realtà come un unicum a livello giuridico perché galleggerà in acque internazionali.

Nel 2022, nelle acque a largo di Tahiti, nascerà Seasteading, il modello che si basa su abitazioni permanenti in mare poste al di fuori della competenza di qualsiasi governo di nazioni esistenti. Nel nuovo atollo saranno ospitate 300 abitazioni e una serie di servizi fra cui hotel, ristoranti, bar e uffici, tutti realizzati rispettando l’ambiente.

Il Floating Island Project, questo progetto utopistico, è sostenuto da Blue Fronties e finanziato da Peter Thiel, il fondatore di PayPal, che metterà a disposizione ben 50 milioni di dollari. Le ricerche sulla zona adatta per il nuovo progetto sono iniziate nel 2016 con la presentazione del piano al governo polinesiano che non finanzierà i lavori ma supporterà il piano.

Tutte le strutture che saranno realizzate non impatteranno negativamente sull’ambiente marino circostante: i tetti saranno dotati di pannelli solari e di rivestimenti di vegetazione. I materiali usati saranno locali, dal bamboo polinesiano alla fibra di cocco fino al legno e ai metalli riciclati e potrà essere un’opportunità economica per i polinesiani contribuendo alla nascita di nuovi lavori e promuovendo l’economia locale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.