Jeremy Rifkin a Roma: “Dobbiamo abbandonare i combustibili fossili”

Jeremy Rifkin, il noto professore e autore statunitense di numerosi libri sulla transizione energetica e sull’importanza dell’accesso all’energia da parte dei cittadini, ha partecipato al Forum PA 2016 che si è tenuto a Roma lo scorso 24 maggio. In questa occasione il professor Rifkin ha ribadito i concetti chiave che caratterizzano il suo pensiero: “La risposta ai cambiamenti climatici, all’ecosistema in difficoltà, alla distribuzione della ricchezza a dir poco squilibrata, a una crisi economica che non ha dato tregua per anni, è la sharing economy, l’economia a costo marginale zero. È un’economia basata sull’internet delle cose, l’unica soluzione che può, in breve tempo, salvare una specie, quella umana, che altrimenti potrebbe non vedere la fine del secolo.

Il pericolo menzionato da Rifkin è chiaramente riconoscibile nell’inarrestabile processo di cambiamento climatico, nel deteriorarsi del pianeta e nello stile di vita e consumo a base di fonti fossili. L’unico modo per fermare questo processo e allo stesso tempo beneficiare l’economia globale è passare ad un modello economico più etico e rispettoso delle persone e del pianeta. Questo modello è quello della sharing economy, dell’economia della condivisione, che permetta la redistribuzione della ricchezza e un migliore uso delle risorse. In particolare, Rifkin pone l’accento sull’importanza della transizione energetica verso le fonti rinnovabili.

Leggi il comunicato stampa dell’evento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.