Tropicalia, la serra energeticamente autosufficiente più grande al mondo

Verrà costruita in Francia e sarà un nuovo esempio di greenbuilding.

Progettata dallo studio Coldefy & Associates Architects Urban Planners, la struttura architettonica di Tropicalia sarà composta da un’unica cupola, che ne faranno un unicum al mondo.

Sarà costruita a Pas-de-Calais, in Francia, e coprirà un’area di 20mila metri quadri. Sarà dotata di una foresta tropicale, di una spiaggia per le tartarughe, una piscina per pesci dell’Amazzonia e sarà possibile attraversarla grazie ad un sentiero di un chilometro. Il tutto sotto un unico grande e monumentale tetto.

Il progetto da 62 milioni di dollari, grazie ad una struttura che mixa acciaio strutturale e ETFE (Etilene-Tetrafluoro Etilene, un fluoro polimero termoplastico, alla vista come una plastica trasparente), riuscirà a mantenere una temperatura di 26 gradi, in totale autosufficienza. La “doppia cupola” infatti, creerà un cuscino pressurizzato che permetterà ai raggi UV di penetrare, e un terzo strato al di sotto della struttura permetterà di accumulare il calore generato dall’effetto serra che potrà essere sfruttato per produrre energia.

Queste misure combinate fra loro, garantiranno l’autosufficienza energetica alla struttura, ma l’aspetto più interessante è che l’eccesso di calore potrà essere direttamente utilizzato, immagazzinato o redistribuito alle utenze vicine all’interno di una rete di calore privata o di una smartgrid!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.