VoiceGreen, il primo podcast dedicato alla sostenibilità

Ideato da Podcastory e COREPLA, Voicegreen è il podcast dedicato al mondo del green


Voicegreen è un podacast d’informazione dedicato al mondo del green, ideato da Podcastory, la podcast factory italiana, e COREPLA, il Consorzio Nazionale per la raccolta, il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica in Italia. Il podcast è un appuntamento a cadenza settimanale che tratterà le novità e gli approfondimenti sul tema dell’ecosostenibilità, e che regalerà pillole sul mondo del riciclo, raccontato da chi se ne occupa di mestiere

Voicegreen ha in programma anche una puntata speciale, a cadenza mensile, in cui ospiterà le voci più green e influenti del momento. Si parlerà di ecodesign, consumo sostenibile, biocompatibilità e moda ecosolidale. Davide Schioppa, founder di Podcastory: “Se da sempre informare e intrattenere sono le finalità di un podcast, informare e intrattenere con contenuti di qualità sono le finalità di Podcastory. Non ci sono ambiti d’azione esclusivi o di nicchia. Ognuno può fare la propria parte, con i talenti e i mezzi di cui dispone. Con questa serie vogliamo non solo creare dibattito tra chi è già attivo nel mondo del green ma, se possibile, avvicinare chi reputa distanti, difficili, inutili tutte le azioni che è necessario intraprendere per salvare l’ecosistema. Alla luce degli ultimi disastri naturali, le coscienze individuali credo siano pronte”.

“Oggi i buoni comportamenti in tema di ambiente fanno parte in maniera sempre più convinta delle pratiche quotidiane di un grande numero di cittadini”, dichiara Giorgio Quagliuolo, presidente di Corepla. “Noi, come Consorzio, siamo chiamati a fare in modo che questo già ampio target sia in continua crescita. Uno dei nostri obiettivi, da sempre, è mettere in atto iniziative e progetti volti a sensibilizzare il grande pubblico, anche attraverso nuove forme di interazione più immediate e dirette, perché ci rendiamo conto che sono il modo più efficace per dare concretezza alla nostra mission di coinvolgimento e sensibilizzazione della cittadinanza”, conclude Quagliuolo.

Foto di StockSnap da Pixabay

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *