Anno Internazionale della Frutta e della Verdura

La FAO sottolinea l’importanza di sensibilizzare l’opinione pubblica sul rapporto con frutta e verdura


Quest’anno l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura (FAO) lo dedica alla sana alimentazione e in particolare all’inclusione nella dieta di maggiori quantità di frutta e verdura. L’obiettivo principale è rendere i cittadini consapevoli dei vantaggi che un’alimentazione ricca di frutta e verdura porta alla salute. Lo stile di vita promosso dalla FAO è sano, diversificato, equilibrato e con un crescente consumo di vegetali.

Obiettivo fondamentale dell’Anno Internazionale della Frutta e della Verdura è ridurre gli sprechi e le perdite nella produzione agricola. Sostenibilità è la parola chiave, e si declina in ogni passaggio della catena alimentare: dalla produzione di frutta e verdura, lo stoccaggio, il trasporto, fino ad arrivare alla trasformazione. Essere sostenibili significa, inoltre, anche includere nella catena di produzione i piccoli agricoltori locali e investire nella ricerca di nuove tecnologie per diminuire gli sprechi di frutta e verdura.

Qu Dongyu, direttore generale FAO, ha definito l’iniziativa “un’opportunità unica per aumentare la consapevolezza mondiale” del contributo positivo che frutta e verdura portano per la salute. L’iniziativa rientra nell’obiettivo generale della FAO, agenzia costituita nel 1945 con lo scopo di eliminare la fame nel mondo. 

Foto da www.fao.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *