Consigli per una Pasqua più green

Il WWF sempre attento al nostro Pianeta


L’organizzazione internazionale non governativa (WWF) che dal 1961 è attiva in tutto il Mondo in difesa del nostro Pianeta e di ogni specie che la abita, ci fornisce alcune pillole di sostenibilità anche per la giornata di Pasqua, per riuscire anche con piccoli gesti a contribuire ogni giorno ad un Mondo più green.

I consigli spaziano dalle decorazioni fatte in casa, come uova dipinte a mano o arricchite con fiori di carta, nastri e altri materiali di riciclo oppure con spezie che possano in modo naturale colorarle, alla scelta degli alimenti per il pranzo pasquale. La scelta dovrebbe prediligere prodotti a chilometro zero e di stagione, favorendo così l’economia locale e l’ambiente, contribuendo a ridurre le produzioni fuori stagione e l’impatto e i costi dei trasporti. La spesa infatti dovrebbe essere più consapevole, evitando imballaggi inutili e acquisti eccessivi, riusciremmo a ridurre così gli sprechi e i rifiuti. Un’atra quesitone importante è prestare attenzione alle date di scadenza, acquistando invece prodotti di stagione e sfusi, i cibi non deperiranno prima del loro utilizzo, potranno essere portati in tavola sempre freschi.

Infine le uova di Pasqua, acquisto del momento, se possibile da scegliere quelle fatte con cioccolato che vanti una certificazione biologica, ricordandoci che un prodotto è davvero buono se viene prodotto nel rispetto dell’ambiente e delle persone.

Foto di Olya Kobruseva da Pexels

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.