Essen: capitale europea del verde

Essen, il segreto della capitale europea verde 2017

Da casa del carbone e dell’acciaio a capitale europea verde 2017: qual è il segreto di Essen?

A metà del 1800, Essen è stato uno dei più grandi poli industriali europei, oggi questa città ha trasformato radicalmente la sua struttura urbana divenendo un modello di sviluppo sostenibile.

La città al centro della Renania settentrionale-Vestfalia si è infatti aggiudicata il titolo di capitale verde europea per il 2017, un titolo con cui dal 2010 l’Unione Europea premia gli sforzi e le migliori pratiche messi in campo dalle amministrazioni per migliorare la qualità della vita dei propri cittadini e la tutela ambientale.
I progetti e provvedimenti messi in campo dall’amministrazione cittadina per sposare lo sviluppo sostenibile che hanno fatto colpo sulla giuria sono stati: l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2 del 40% entro il 2020, i 376 km di piste ciclabili, i 28.000 m ² di strade con asfalto antirumore, un 95% della popolazione che vive a 300 m aree verdi e l’eliminazione delle discariche per i rifiuti domestici addirittura dall’anno 1960.

Ma il progetto che più di tutti ha portato Essen alla vittoria di questo prestigioso titolo è stato il sistema integrato di gestione delle acque, e le aree verdi multifunzionali, utilizzate da un lato per la gestione dell’acqua piovana evitando che entri nella rete fognaria, e dall’altro per la prevenzione dalle inondazioni e l’arricchimento delle falde acquifere (“Groundwater recharge“).
A noi, di Essen è piaciuta la capacità di reinventarsi, utilizzando la natura e il verde come perno per il rilancio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *