La Giornata Mondiale dell’Ambiente 2018

Quest’anno sfida l’inquinamento con iniziative in ogni parte del mondo per contrastare gli 8 milioni di rifiuti plastici che vengono riversati in mare ogni anno.

Istituita dalle Nazioni Unite nel 1974, la Giornata mondiale dell’Ambiente 2018 (Word Environment Day) ogni 5 giugno vede i Paesi di tutto il mondo attivi in iniziative a sostegno del nostro patrimonio ambientale. Quest’anno è stata l’India ad ospitare le celebrazioni ufficiali: un Paese in cui anno vengono prodotti 5,6 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica ma in cui la coscienza ambientale sta cominciando a prendere piede.

Lo slogan di quest’anno è stato “Beat plastic pollution. If you can’t reuse it, refuse it” (sconfiggi l’inquinamento da plastica. Se non puoi riusarlo, rifiutalo), con l’obiettivo di sensibilizzare le persone all’uso e alla ricerca di materiali alternativi e più ecologici rispetto alla plastica monouso.

L’allarme è stato lanciato dal programma per l’Ambiente dell’Onu (Unep), secondo cui ogni anno ben 8 milioni di rifiuti plastici vengono riversati in mare, per un totale di 13 milioni di plastica. Da qui nasce l’esigenza di ripensare il nostro rapporto con la plastica usa e getta. Un esempio? Ogni minuto nel mondo vengono acquistate un milione di bottigliette di plastica, la maggior parte delle quali poi non viene riciclata.

Anche l’Italia ha preso parte ai festeggiamenti con tante iniziative volte ad incentivare l’utilizzo di sacchetti riutilizzabili ed il riciclo delle confezioni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.