La scuola “passiva” inglese che sfrutterà l’energia delle maree

Sarà il greenbuilding più sostenibile di Londra e sorgerà sulle sponde del Tamigi al posto di un centro di smistamento rifiuti.

Lo studio di architettura Curl La Tourelle ha svelato che questo edificio avrà cinque piani ed il suo fabbisogno energetico sarà interamente soddisfatto dall’energia generata tramite una serie di grandi turbine costruite sotto il fiume.

La scuola sorgerà al posto di un centro di raccolta rifiuti dal quale partono imbarcazioni adibite al trasporto della spazzatura in una discarica fuori città.

La sua posizione è stata scelta strategicamente: verrà costruita proprio nel punto più stretto del Tamigi, là dove le ondate di marea raggiungono le più alte velocità, investendo il fiume due volte al giorno.

Il piano è catturare l’energia dalle maree per alimentare la nuova scuola quattro volte durante la giornata, grazie a una fila di turbine sommerse. L’edificio sarà costruito rispettando lo standard Passivhaus ed i vari materiali rinnovabili utilizzati nella struttura saranno poi lasciati in esposizione, con l’idea di costituire un esempio per futuri progetti architettonici.

L’amministrazione londinese ha già inserito lo spostamento dell’hub dei rifiuti che attualmente occupa il posto, nei suoi piani 2013-2020. Noi speriamo che questo avveniristico progetto diventi al più presto realtà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.