Le rinnovabili stanno scalzando le fonti fossili

Oggi le rinnovabili sono competitive quanto i combustibili fossili. Questo quanto emerge dal rapportoRenewable Power Generation Costs in 2014” presentato dall’agenzia internazionale per le energie rinnovabili (IRENA). La conversione tecnologica che verso le rinnovabili prosegue inesorabile e oramai il costo di produzione di energia da fonti “pulite” ha raggiunto la parità rispetto ai combustibili fossili in molte aree del mondo e per diverse tecnologie.

L’idroelettrico, l’eolico on-shore, biomasse e geotermia hanno raggiunto una competitività maggiore rispetto al carbone, al petrolio e addirittura alle centrali elettriche alimentate a gas. Risultati dovuti principalmente al calo dei prezzi delle tecnologie e della loro installazione, nonché agli ottimi risultati raggiunti in termini di efficienza produttiva.

In Europa in particolare l’eolico on-shore è una tecnologia che ha raggiunto la cosiddetta grid parity, ovvero la parità di costi di generazione di energia rispetto alle fonti fossili tradizionali.

“Le regole del gioco sono cambiate, il calo del prezzo delle rinnovabili sta creando un’opportunità storica per costruire un sistema energetico pulito, sostenibile in modo economicamente conveniente, capace di evitare un catastrofico cambiamento climatico”, ha commentato presentando il report il direttore generale di IRENA, Adnan Z. Amin.

Scarica qui il report completo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.