Pacchetto invernale dell’UE sull’energia: rinnovabili e prosumers i nuovi protagonisti

Il 30 novembre la Commisione europea presenterà pubblicamente un nuovo pacchetto di iniziative mirate ad aumentare l’utilizzo delle rinnovabili e dell’efficienza energetica. Tra gli elementi più interessanti, vi è il posto assegnato all’energia sostenibile, dal momento che l’obiettivo per il 2030 sarà quelli di arrivare al 27% di utilizzo di energia da fonti rinnovabili.

Il pacchetto risulta essere molto innovativo soprattutto per quanto riguarda la partecipazione attiva dei cittadini nella questione energetica: molte saranno infatti le misure prese per facilitare l’emergere dei prosumers, ovvero, dei cittadini che si autoproducono, consumano e vendono la propria energia.

Il Commissario europeo all’energia Miguel Arias Cañete durante il discorso per presentare il pacchetto invernale ha sottolineato come però ci sia bisogno di un coinvolgimento attivo anche degli stati membri, dichiarando che “le fonti di energia rinnovabili continueranno a richiedere vari livelli di supporto. Le tecnologie più mature potrebbero essere in grado di competere senza aiuti verso la fine del prossimo decennio in determinate condizioni, ad esempio un sistema di mercato e un quadro ETS rafforzato. Ma altre tecnologie, come l’energia dell’oceano o anche l’eolico off-shore, potrebbe potrebbero ave bisogno di un sostegno per un periodo di tempo più lungo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.