La tua cooperativa energetica sostenibile
Area soci | Aderisci ora
Blog #WeForGreen #Share Innovazione sostenibile Progetti sostenibili Tutela delle risorse naturali

Riforestare il pianeta grazie ai droni

Spargere semi e piantare alberi anche in zone remote o danneggiate dagli incendi: questo è l’obiettivo di alcune…

06/10/2022

Spargere semi e piantare alberi anche in zone remote o danneggiate dagli incendi: questo è l’obiettivo di alcune start up innovative che vogliono riforestare il pianeta utilizzando i propri droni.

06/10/2022Da un rapporto dell’IPCC (Intergovernmental Panel on Climate Change) emerge come, riforestando il pianeta con 1,5 miliardi di ettari di foreste si possa limitare l’innalzamento della temperatura di 1,5° del nostro pianeta, entro il 2050.

Ad oggi questo obiettivo sembra difficile da raggiungere e per questo motivo, alcune di start-up in tutto il mondo hanno deciso di fare la propria parte facendosi aiutare dai propri droni. Vi raccontiamo l’esperienza di una di queste.

Il progetto di Flash Forest

Flash Forest è una start-up canadese che possiede droni spara-semi, molto più veloci degli uomini e capaci di piantare i semi più in profondità.

I droni mappano l’area con un software in grado di identificare i luoghi migliori per la semina in base al terreno e alle piante esistenti.

Successivamente, vengono fatti volare in sciami e iniziano a far cadere con precisione i baccelli di semi, confezionati in una miscela brevettata che incoraggia i semi a germogliare settimane prima di quanto avrebbero altrimenti fatto, immagazzinando al meglio l’umidità. In questo modo le piantine possano sopravvivere anche durante i mesi di siccità.

In alcune aree, come i terreni collinari o nelle foreste di mangrovie, i droni utilizzano un dispositivo di sparo pneumatico che spara i baccelli più in profondità, anche in zone difficilmente raggiungibili dall’uomo.

Tutti gli alberi piantati appartengono a specie autoctone provenienti da banche dei semi locali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.

Altri articoli che potrebbero interessarti

Blog #WeForGreen #Share News

Nasce a Torino la Social Street per le buone pratiche su rifiuti e riuso

29/01/2015 Promossa dal notiziario online Eco dalle Città nell'ambito del progetto “Fare società riducendo i rifiuti”, con il contributo della Compagnia di San Paolo, nasce progetto di social street che si sviluppa nel quartiere torinese di Vanchiglia. Attraverso la condivisione e la collaborazione tra i cittadini che si riuniscono attorno al gruppo Facebook "Social Street di via Santa Giulia e dintorni", e sta sviluppando iniziative per lo scambio di buone pratiche nella gestione dei rifiuti.

Continua