Swytch eBike Conversion Kit, da bici tradizionale a pedalata assistita

Il Kit per la pedalata assistita può essere facilmente montato su una tradizionale bicicletta. L’autonomia raggiunge i 100 km nella versione più preziosa.

Ormai sempre più diffuse, le biciclette a pedala assistita si dimostrano un’ottima alternativa per la mobilità individuale: sono ottime per gli spostamenti di tutti i giorni casa-lavoro-tempo libero, ma anche per affrontare i tragitti più lungi e impegnativi.

I modelli oggi disponibili sono davvero numerosi ma esistono anche appositi kit consentono di trasformare una normale bicicletta in un’e-bike attraverso l’istallazione di componenti “extra” come ruote motorizzate, controlli per la selezione dei programmi e pacco batteria.

Tra questi spicca il nuovo Swytch eBike Conversion Kit, che si compone di tre parti principali: una ruota anteriore già equipaggiata con un motore da mozzo da 250 watt (da montare in modo permanente sulla bicicletta), una docking station per il manubrio e una “power pack” impermeabile e rimovibile contenente la batteria da 1,5 kg completa di selezionatore per la scelta dei cinque livelli d’intervento. Con la power pack inserita, la bici si trasforma in una vera e-bike a pedalata assistita: la ricarica completa avviene in circa 3 ore, garantendo un’autonomia di 50 km alla velocità massima di 24 km/h nella versione Pro e fino a 100 km in quella Tour. Senza batteria, torna invece ad essere una tradizionale bicicletta senza dover sostituire la ruota o altre componenti.

Il nuovo Swytch Kit è stato lanciato sulla piattaforma di crowdfunding Indiegogo, a cui potranno contribuire i futuri clienti interessati. Le prime spedizione dovrebbero cominciare da marzo 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *