Il teatro diventa green con Mulino ad arte

La compagnia teatrale che parla di sostenibilità e realizza spettacoli autoalimentati


La compagnia teatrale Mulino ad arte è stata fondata nel 2012 da Daniele Ronco, ora anche direttore artistico, e porta nei teatri i propri spettacoli con un focus sulla sostenibilità. Teatro a pedali è il loro format più famoso, che mira a sensibilizzare gli spettatori sulla questione ambientale attraverso un approccio esperienziale, coinvolgendo in modo concreto il pubblico negli eventi dal vivo per accentuare il senso di comunità e partecipazione. La compagnia ha iniziato la produzione con il monologo “Mi abbatto e sono felice”, il cui scopo è fare riflettere il pubblico su come si possa essere felici abbattendo l’impatto che ognuno di noi ha sul Pianeta. Lo spettacolo è ad impatto ambientale zero. La produzione non fa uso di energia elettrica in maniera tradizionale, ma si autoalimenta grazie allo sforzo fisico compiuto dall’attore in scena.

Lo spettacolo ha avuto molto successo anche grazie alla modalità di messa in scena: con il Politecnico di Torino abbiamo sviluppato una bicicletta che mi consentisse di produrre la quantità di energia elettrica sufficiente per auto-illuminarmi”, spiega Daniele Ronco. Lo spettacolo ha vinto quattro premi nazionali, di conseguenza la compagnia ha deciso di convertire tutta la produzione verso la sostenibilità.

Successivamente è stato realizzato Teatro a pedali, il format eco-sostenibile che alimenta i suoi impianti audio e luci grazie alla pedalata di spettatori e volontari. La scenografia ha un sistema di cogenerazione dotato di 15 biciclette collegate a un sistema di accumulo, che è in grado di immagazzinare l’energia necessaria per alimentare l’impianto audio e luci dello spettacolo.

“Siamo totalmente autosufficienti” afferma Daniele Ronco, “e abbiamo voluto rispondere a una voglia sempre crescente di partecipazione da parte del pubblico”. Lanciato a maggio 2019 al Palazzo della luce di Torino, lo spettacolo ha attirato un pubblico molto variegato che raccoglie gli appassionati dei mondi di scienza, cultura e teatro. “L’energia prodotta a spettacolo dipende dalla pedalata del pubblico. Mediamente una bici produce dai 50 ai 150 watt a seconda dell’intensità, quindi 15 bici fanno più o meno 1,5 chilowatt costanti”.

Foto da www.teatroapedali.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *