Ooho balls, le sfere d’acqua commestibile

Sono il frutto dell’estro di tre giovani designer spagnoli e puntano a ridurre l’uso delle bottiglie di plastica.

Le “Ooho balls”, “bolle” grandi quanto una pallina da ping pong, sono un progetto realizzato dalla start up britannica Skipping Rocks Lab e sono prodotte a partire dalle alghe. Sono insapori e si rompono in bocca a contatto con lingua e palato e nel caso in cui non venisse ingerita, la membrana è in grado di decomporsi nell’arco di 4-6 settimane.

Per produrre le bolle si immergono pezzi di ghiaccio in una soluzione di cloruro di calcio e alghe. Intorno al ghiaccio si forma una membrana, e quando il ghiaccio si scioglie, la bolla è pronta: un invenzione che si è guadagnata il titolo di vincitrice del Lexus Design Award nel 2014.
Ora i promotori stanno raccogliendo fondi per avviarne la produzione su larga scala.

In un momento storico in cui uno dei principali problemi di inquinamento al mondo è causato dalle gigantesche quantità di plastica negli oceani, la piccola impresa londinese si propone come parte della soluzione , e noi siamo curiosi di “assaggiare” la loro acqua!

Comments 2

    1. Post
      Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.