Premiati Comuni e cittadini per il riciclo “social”

Si è conclusa a Roma, la XXI edizione di “Comuni Ricicloni”, con la premiazione di 1.328 comuni d’Italia tra i più virtuosi nel riciclo e nella raccolta differenziata. Un’occasione per premiare Comuni ma soprattutto i cittadini che fanno del riciclo una buona pratica sociale.

Per accedere al concorso i comuni devono aver raggiunto il 65% di raccolta differenziata e, nella classifica, che è stata stilata ponendo un indice di buona gestione dei rifiuti urbani, c’è almeno un comune “riciclone” in ogni regione d’Italia, fatta eccezione della Valle d’Aosta.
Molte le note positive di questa iniziativa proposta da Legambiente, e patrocinata dal Ministero dell’Ambiente, che ha premiato il 16 per cento dei comuni d’Italia pari al 13,7 per cento della popolazione nazionale che ricicla e differenzia i rifiuti, alimentando l’industria del riciclo e la Green Economy.

Questa edizione ha visto un progressivo spostamento, dal 15 al 20 per cento di comuni virtuosi verso il Centro Sud della penisola, nonostante sia il Nord Est a detenere ogni primato: Veneto e Friuli Venezia Giulia sono le regioni a più alta densità di “Comuni Ricicloni”. In particolare, alla città di Verona sono stati consegnati i premi “Comune Riciclone del sughero 2014” per l’attività del riciclaggio del sughero, che ha visto cifre quali 4 tonnellate di tappi raccolti in maniera differenziata nel 2013; e “Assobioplastiche”, a conferma dell’impegno nella diffusione e nell’uso di materiale biodegradabile e compostabile.

Legambiente informa inoltre, che a fronte delle nuove esigenze urbane, favorevoli alla creazione di città sempre più “smart“, verranno utilizzate le nuove tecnologie dell’informazione in centinaia di comuni d’Italia per l’amministrazione dei flussi di rifiuti. Tramite App scaricabili su Smartphone e Tablet, si potrà quindi ricordare i giorni e le frazioni di raccolta, la pesata del condomino, con la possibilità di venire premiati, se si riducono all’indispensabile i rifiuti non riciclabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.