Riforestazione, la miglior alleata contro il cambiamento climatico

Piantando 1,2 triliardi di alberi si potrebbero cancellare 10 anni di emissioni.


Thomas Crowther, giovane scienziato del Global Ecosystem Ecology dell’ETH Zürich, afferma che basterebbe piantare miliardi di alberi e rinnovare foreste, parchi e aree verdi abbandonati per ridurre le quantità di CO2 che sono state emesse nella nostra atmosfera in almeno dieci anni.

Il professore spiega che secondo il suo studio, ci sarebbe la possibilità di piantumare 1,2 milioni di miliardi di alberi senza intaccare aree rurali o già destinate ad altri utilizzi. Questo obiettivo avrebbe un impatto maggiore rispetto a qualsiasi altra misura adottata dall’essere umano: dalla costruzione di impianti fotovoltaici a quella di turbine eoliche.

Nel 2015 il patrimonio mondiale contava 3 milioni di miliardi di alberi presenti sul nostro Pianeta in grado, secondo queste stime, di smaltire le emissioni umane derivanti dal consumo di 400 gigatoni ogni anno.

Se a questi si aggiungesse un altro 1,2 triliardi di alberi, l’abbattimento delle emissioni aumenterebbe riuscendo a coprire tutte quelle causate dall’uomo nell’arco di un decennio.

A supporto della tesi di Crowther, le Nazioni Unite hanno varato la Billion Tree Campaign, che ha già permesso la riforestazione di 17 miliardi di alberi in diverse aree del mondo. Con questo programma si affrontano due delle maggiori sfide del nostro tempo: il cambiamento climatico e la perdita della biodiversità.

È un progetto che coinvolge chiunque, perchè “piantare alberi rende le persone felici, migliora la qualità dell’aria, dell’acqua e dell’ecosistema”.

Comments 2

  1. Non serve di essere scienziati per capire che è la soluzione migliore per risolvere un problema dell’eccesso co2. ..d’altronde in termini economici sarebbe una percentuale ridicola rispetto a spese militari o similari

    1. Post
      Author

      Buongiorno Fabio,
      siamo assolutamente d’accordo e speriamo che si vada sempre più in questa direzione. Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *