Wind Power Hub, l’isola eolica nelle acque del Mare del Nord

Il Dogger Bank è un grande banco sabbioso situato a circa al largo della costa del Regno Unito e presto potrebbe ospitare un’isola artificiale capace di produrre il fabbisogno energetico di circa 80 milioni di persone in sei paesi.

Il 23 marzo, a Bruxelles la società danese Energinet e l’olandese TenneT sarà discuteranno l’accordo e firmeranno il lancio dello studio di fattibilità di questo ambizioso progetto, nella speranza che l’oasi green, profonda tra i 15 e i 36 metri, sia pronta entro il 2050, e che venga seguita presto da una seconda costruita sempre nella stessa zona, per continuare a produrre sempre più energia da fonti rinnovabili.

L’isola artificiale grande 6 km2, dovrebbe sorgere sul Dogger Bank, un grande banco sabbioso situato nel Mare del Nord, noto fin’ora solo per essere stato l’epicentro, nel 1931, del più grave terremoto che abbia mai colpito il Regno Unito. Pensato per essere dotato di strade e alberi, un aeroporto, un porto e addirittura un lago, il Wind Power Hub sarà circondato da 7 mila pale eoliche in grado di produrre all’inizio 30 Gigawatt di energia eolica, fino ai 70-100 GW a pieno regime.

Sicuramente seguiremo gli sviluppi di questo avveniristico progetto Green, fatelo con noi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.