Biomateriale dalle fibre del legno: più robusto della seta dei ragni

Un gruppo di ricercatori del KTH Royal Institute of Technology, ha creato il biomateriale più forte di sempre, anche della seta dei ragni.

La seta di ragno ha da tempo il titolo di biomateriale più forte in assoluto, così i ricercatori del KTH Royal Institute of Technology hanno cercato di sfruttarla, imitarla e persino migliorarne la composizione sviluppando un nuovo biomateriale con nanofibre di legno che ruba alla seta dei ragni tale record.

Il legno è uno dei materiali più robusti in natura, ma ciò non significa che non possa essere reso ancora migliore. I ricercatori hanno recentemente “addensato” il materiale per creare quello che chiamano “super legno”, e il precedente lavoro del team KTH ha reso le fibre di legno forti come l’acciaio.
Il gruppo ha sviluppato delle nanofibre di cellulosa, minuscole fibre che si uniscono per rendere le pareti cellulari del legno forti e rigide, utilizzando una tecnica di assemblaggio “flusso-assistita” che ha previsto la sospensione delle nanofibre del legno in acqua.

Attraverso canali di appena 1 mm di larghezza è stata fatta scorrere acqua deionizzata a basso pH, aiutando le nanofibre di cellulosa ad allinearsi e organizzarsi. Il materiale ottenuto è forte, rigido, leggero e grande abbastanza per l’uso pratico, ed è quello che il team afferma di essere il biomateriale più forte realizzato finora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *