Ecobonus, ecco le novità interessanti per i condomini

Buone notizie dal Ministero delle Infrastrutture e dell’Economia, che la scorsa settimana hanno confermato la proroga per l’ecobonus, ovvero la detrazione fiscale del 65% per interventi di efficientamento energetico.

L’obiettivo della proroga è quello di rendere i lavori di ristrutturazione accessibili a più persone, ed in particolar modo favorire il ripristino energetico dei condomini, attraverso una serie di soluzioni che sono attualmente soggette ad esame.

Ad esempio, tra le soluzioni presentate si sta valutando la possibilità proposta da Enea e GBC Italia, che suggeriscono di finanziare gli interventi di efficientamento energetico attraverso un fondo di 4-5 miliardi di euro costituito da Cassa depositi e prestiti, banche e operatori. Grazie a questa soluzione, le ristrutturazioni sarebbero coperte per il 90% dal fondo, mentre solo il restante 10% rimarrebbe a carico dei proprietari. Il recupero del fondo poi, potrebbe avvenire attraverso il bonus del 65% emesso dallo Stato e tramite una formula di addebito ai proprietari nella bolletta degli appartamenti.

Ciò che è certo è che la rivalutazione degli edifici contribuirebbe ad aiutare le famiglie italiane a risparmiare enormemente grazie al risparmio energetico, come sottolineato in un’intervista da Federico Testa, Presidente di Enea: “Abbiamo calcolato che è possibile risparmiare tra il 50 e il 60% della bolletta energetica, tanto maggiore quanto più vecchio è l’immobile. Prendiamo il caso di un condominio di 40 appartamenti con un intervento complessivo di 600.000 euro, equivalente a 15.000 euro ad appartamento per realizzare cappotto isolante, infissi, caldaie. Il 65% viene ceduto al finanziatore che recupererà il bonus: calcoliamo 9.000 euro detratti gli interessi. Rimangono 6.000 euro. Ebbene, il risparmio ottenibile sulla bolletta è valutato circa 900 euro l’anno ovvero la metà della spesa media di una famiglia italiana. Quindi in poco più di 6 anni la famiglia recupera la spesa e si ritrova con un immobile rivalutato“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA, ed è soggetto alla Privacy Policy e ai Termini di utilizzo di Google.