FoodOnPlates per i più bisognosi

La nuova campagna antispreco alimentare di FareShare


FareShare, è  la più grande rete di beneficenza nata nel 1994 nel Regno Unito e che opera ogni giorno per limitare la povertà alimentare e ridurre lo spreco alimentare. Tra le ultime iniziative di questa benefica realtà, è stata annunciata la campagna FoodOnPlates per impedire che le numerose quantità di cibo fresco che rimangono invendute, vengano sprecate.  

Il cibo che viene prodotto per il Mercato ma che non viene venduto, con questa nuova campagna viene conferito alle associazioni di beneficenza che ogni giorno si attivano per servire pasti caldi ai bisognosi e alle famiglie in difficoltà. FareShare è un network che coinvolge 18 organizzazioni indipendenti che si occupano di recuperare le eccedenze di cibo di buona qualità dalle industrie agroalimentari che scelgono di donare il cibo e le ridistribuiscono alle oltre 10.500 associazioni e comunità di carità locali. 

Grazie al lavoro di FareShare è possibile fornire pranzi per gli anziani e i senzatetto, ogni settimana è in grado di distribuire quasi un milione di pasti a tante persone vulnerabili. Questa iniziativa cerca di alleviare una situazione grave, sulla quale la crisi innescata dalla pandemia ha avuto un effetto moltiplicatore. Afferma Lindsay Boswell, CEO di FareShare, che «è uno scandalo che il cibo di buona qualità sia lasciato marcire nei campi o gettato in digestori di biogas o in discarica quando tante famiglie dipendono dagli aiuti alimentari o comunque non possono permettersi una dieta sana».

Foto da Pexels 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *