In Indonesia esposta un’installazione di plastica riciclata

Un messaggio chiaro e diretto sull’eccesso di plastica 


In Indonesia, precisamente a Gresik, ha sede questa creazione realizzata a cura di Ecological observation and wetlands conservation (Ecoton), un gruppo di ambientalisti attivi in varie iniziative e che operano ogni giorno con l’obiettivo di sensibilizzare il maggior numero di persone al rispetto del nostro Pianeta, inviando un messaggio chiaro e diretto.

L’oggetto in questione è un’installazione costituita interamente di plastica, più di 10mila pezzi di plastica sono stati raccolti dai nostri oceani e utilizzata per la realizzazione di questa struttura, all’interno della quale è possibile addirittura immergersi e camminare, per mezzo di un corridoio formato da diversi elementi di plastica quali bottiglie, sacchetti e altri oggetti recuperati. L’effetto che si percepisce è quello di essere letteralmente circondati da plastica che è quello che succede nei nostri oceani. Inizialmente infatti i rifiuti che vengono gettati o abbandonati negli oceani, galleggiano sulla superficie, ma con il passare degli anni sprofondano raggiungendo il fondo e trasformandosi in microplastiche, che vengono ingerite dalla fauna del luogo diventando così parte della catena alimentare. 

La fondatrice di Ecoton, Prigi Arisandi, ha spiegato che “l’obiettivo principale dell’iniziativa è proprio quello di sensibilizzare i visitatori e invitarli a smettere di utilizzare plastica monouso. La plastica oggi è ovunque e, in assenza di azioni decisive, la sua presenza negli oceani è destinata a triplicare entro il 2040: ogni anno infatti vengono prodotte più di 380 milioni di tonnellate di plastica, e il dato è in costante crescita dal 1950”. 

Foto di mali maeder da Pexels

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *